fbpx
©2019 Uplift · Built with love by Swift Ideas using WordPress.

La nostra cucina (è anche tua)

La nostra cucina (è anche tua)
12 Giugno 2019 La Cucina dei Colori

Di noi due è Salvo che sin da bambino cucinava con le nonne e creava il sogno ancora non sognato che sarebbe diventato La Cucina dei Colori.

Io, Peppe, sono passato dalla moda alla cucina per amore. Di Salvo. Così adesso questa è la nostra cucina! E con noi ci sono Naomi, Samitha, Adama, Youssuf, Graziana, Sarya, Daniela e Simone.

Ci piace mangiare bene, nutrirci bene e prenderci cura di noi, e abbiamo deciso di farlo anche per i nostri amici e per te che scegli di venire nel nostro ristorante. Intanto siediti qui un attimo con me.

All’inizio, periodicamente cucinavamo il pesce. Le sarde a beccafico di Maria, mamma di Salvo, erano irresistibili. Nel tempo però la nostra cucina è cambiata insieme a noi e la sensibilità per il mondo animale ha reso naturale il passaggio a una scelta vegetariana, vegana e raw.

Crediamo davvero che il cibo sia nutrimento dell’anima oltre che un piacere per il palato e non vogliamo nutrirci o nutrire gli altri con prodotti che non rispettano l’ambiente e Madre Terra.

Ogni mattina i nostri contadini, quelli con i quali lavoriamo da sempre, ci consegnano frutta, ortaggi, piante aromatiche e tuberi, che hanno raccolto il giorno prima. In un certo senso sono loro a stabilire il menu; sono i prodotti di stagione a decidere consistenza, colori e sapori di ciò che gusterai tu.

Siamo molto felici quando entri annusando l’aria e ci dici che c’è odore di cose buone che ti riportano all’infanzia: perché è dalla nostra infanzia e dai consigli delle nostre nonne che arriva l’ispirazione quotidiana. Anche per questo prediligiamo da sempre ingredienti freschi, biologici, locali e grani siciliani.

Rispetto, equilibrio e armonia sono la nostra bussola, ma per noi è fondamentale che i tuoi occhi e il tuo palato provino gioia e gratitudine.

Se una scelta è una scelta di armonia, il gusto va preservato, i profumi devono dare sostanza, i colori creare meraviglia, il sapore rendere reale l’esperienza.
I cavoli rossi che illuminano il tuo piatto, l’uvetta dolce che ti consola, il cous cous gentile, le lasagne che accostano il profumo della nonna e il tempo che scorre veloce, l’avocado in pastella di ceci e peperoncino che ti rimette al mondo.

“Francobolli” lasciati da due clienti spagnoli sulle nostre tovagliette

Un discorso a parte sono i dolci di Salvo. Sì, lo so che creano dipendenza. Chi l’ha detto che la panna raw non può far mugulare di piacere? Tieni, immergi la forchettina in questa voluttuosa raw cake al cioccolato. Adesso dimmi: com’è? Ah sì, il gelo di frutta, vaniglia e zenzero, dici. E il Biancomangiare di mandorle con sopra il cioccolato, allora?

L’acqua che stai bevendo è filtrata per rispettare l’ambiente. I vini che vedi sono biologici e sono quelli che amiamo bere anche noi, che ci piacciono. Con lo stesso criterio selezioniamo le birre artigianali.

Sui nostri tavoli sociali mangiare è un rito collettivo. Puoi stare nel tuo angolo di pace o chiacchierare con i vicini: mangiare è gioia, amore condivisione e niente può la fretta quotidiana, qui da noi. Guardati in giro: li vedi i sorrisi?

Se ti va, puoi guardarci mentre cuciniamo, la nostra cucina è a vista. Ogni tanto anche noi veniamo a chiederti come va.
E ci fa molto piacere quando, tutti gli anni, i giornalisti del New York Times vengono a rifarsi occhi e palato qui da noi. E ci fa molto piacere quando arrivi per la prima volta tu e ci sorridi in estasi. E ci fa molto piacere quando torni portando amici e amori.

Questa nostra cucina è anche tua.



Ti vuoi iscrivere alla nostra newsletter?

Si, iscrivimi!